La Tenda

Centro Culturale Multietnico La Tenda - Tel: 3343320693

  • Tipo Terzo Settore
  • Indirizzo Via Livigno,11
  • Età 18
  • Target 1
  • Target 2
  • Target 3
  • Solo se in regola Pds
  • Requisito alfabetizzazione
  • Altri requisiti (cfr. profilo)
  • Modalità Moduli didattici
  • Erogazione a catalogo
  • Principiante
  • A1 (elementare)
  • A2 (elementare)
  • B1 e B2 (intermedio)
  • C1 e C2 (avanzato)
  • Sede di esame
  • Tipo Di Certificato PLIDA
  • Rete certificazione
  • Attestato di competenza italiano L2
  • Altri certificati (cfr. profilo)
  • Durata media 9
  • Ore/settimana 4
  • Ore complessive 74
  • Weekend
  • Gennaio
  • Febbraio
  • Marzo
  • Aprile
  • Maggio
  • Giugno
  • Luglio
  • Agosto
  • Settembre
  • Ottobre
  • Novembre
  • Dicembre
  • Metro
  • Zona 9
  • MIN 0
  • MAX
  • Lunedì
  • Martedì
  • Mercoledì
  • Giovedì
  • Venerdì
  • h 07:00-09:00
  • h 09:00-12:00
  • h 12:00-18:00
  • h 18:00-20:00
  • h 20:00-23:00
  • Requisito
  • Qualifica L2 alcuni
  • Di ruolo-volontari volontari
  • Esperienza L2 obb.
  • Numero docenti 25
  • Dispense incluse
  • Libro incluso
  • Babysitting
  • Altro (cfr. profilo)
  • Educazione civica
  • Visite-cultura
  • Socializzazione
  • Dialogo religioso
  • Altro (cfr. profilo)
  • Biblioteca
  • Aula informatica
  • Supporti multimediali
  • Altro (cfr. profilo)
  • Classi omogenee
  • Test di ingresso
  • Valutazione finale
  • Attestato di frequenza

Profilo

  • SCUOLA LA TENDA - PROSSIMI CORSI A GENNAIO 2017

    I prossimi corsi si svolgeranno a gennaio 2017


    Sarà possibile iscriversi dopo il giorno 8/01/17 il lunedì e il martedì tra le 18:30 e le 20:00 recandosi in sede in Via Livigno, 11

  • Documento di Fondazione del Centro Culturale Multietnico anno 1991

    Quando fu costituita l’associazione La Tenda si diede luogo a un documento, riportato di seguito, che potesse essere di riferimento a tutti i soci e ad ogni attività che si sarebbe intrapresa.
    "La novità portata dalla coesistenza di culture ed etnie diverse può costituire l'occasione e il momento per una modificazione dei valori dominanti e per una riaffermazione dei grandi ideali di libertà, tolleranza, uguaglianza sociale ed economica, pace.
    Questi ideali, sempre affermati, a livello di pensiero e di 'facciata', ma spesso negati nella pratica dei comportamenti individuali o di gruppo, richiedono, ormai, uno schieramento 'trasversale', di tutti quelli che vi si riconoscono e che vogliono coerentemente impegnarsi per una progressiva ed effettiva realizzazione.
    L'obiettivo generale è recuperare il rapporto fra la gente, togliere il tranquillo fatalismo e qualunquismo, dare motivi di contributo di pensiero, confronto, cultura, azione; insomma è quello di rivitalizzare, in senso positivo, la vita della zona e di favorire l'instaurazione di nuovi rapporti di comprensione e di solidarietà fra tutti gli abitanti.
    Per raggiungere questi obiettivi intendiamo creare il Centro culturale 'LA TENDA' dichiaratamente multietnico, che vogliamo definire 'organico' per specificare l'intreccio inscindibile tra approfondimento culturale e lavoro pratico, per affrontare i problemi della zona. La sottolineatura multietnico ci appare appena necessaria per annunciare in modo chiaro, una caratteristica di per sé implicita.
    Il Centro, infatti, deve essere di tutti e per tutti e, per ciò stesso, deve comprendere anche i nuovi abitanti, provenienti da altre nazioni. La partecipazione di questi ultimi è un fatto, di diritto, legato alla loro vita nella zona, alla quale, quindi, sono cointeressati.
    Su questo piano di parità, quello dei concittadini stranieri è un problema come gli altri, sul quale la comunità deve saper civilmente riflettere e operare. La peculiarità di questo problema consiste, non tanto e non solo nella sua eccezionalità, ma nell'averci rivelato l'insufficienza, ideale e pratica, della nostra civiltà.
    Nel nostro ambito locale - che non consideriamo riduttivo, ma, piuttosto, la dimensione giusta per un impegno più interessato e diretto - noi vogliamo impegnarci, con la nostra capacità di credere e di fare, per ricreare le condizioni per una vita più umana, più giusta, più solidale.


Foto

Crea un post PDF